COSENZA – Il Comune di Cosenza ha pubblicato un avviso per l’accesso dei cittadini agli incentivi, previsti dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile regionale n.344 del 9 maggio 2016, per interventi strutturali di miglioramento sismico o, eventualmente, di demolizione e ricostruzione di edifici privati.
A darne notizia, l’Assessore alla Riqualificazione Urbana Francesco Caruso.
All’avviso, consultabile sul sito del Comune (www.comune.cosenza.it) alla sezione bandi di gara, dal quale è possibile scaricare anche lo schema di domanda, possono partecipare, nei limiti indicati nello stesso avviso, i proprietari di edifici ubicati nel territorio comunale nei quali, alla data di pubblicazione dell’ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile regionale, oltre due terzi dei millesimi di proprietà delle unità immobiliari siano destinati a residenza stabile e continuativa di nuclei familiari, e/o all’esercizio continuativo di arte o professione o attività produttiva. Nel caso delle attività produttive, possono accedere ai contributi solo soggetti che non ricadono nel regime “aiuti di stato”.
La misura massima del contributo per il singolo edificio, da destinare unicamente agli interventi sulle parti strutturali, varia a seconda della tipologia di intervento e secondo la tabella indicata dall’Ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione civile regionale. Per gli interventi di miglioramento sismico il contributo è di 150 euro per ogni metro quadro di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di 30 mila euro moltiplicato per il numero delle unità abitative  e 15 mila euro moltiplicato per il numero di altre unità immobiliari.
Per gli interventi di demolizione e costruzione il contributo è di 200 euro per ogni metro quadro di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di 40 mila euro moltiplicato per il numero delle unità abitative  e  20 mila euro moltiplicato per il numero di altre unità immobiliari.
Il contributo, secondo quanto disposto nell’avviso, non può essere destinato ad opere o edifici che siano oggetto di interventi strutturali, già eseguiti o in corso, alla data del 21 maggio 2016; ad opere o edifici che usufruiscono di contributi a carico di risorse pubbliche per la stessa finalità; a interventi su edifici ricadenti in aree a rischio idrogeologico in zona R4, su edifici ridotti allo stato di ruderi o abbandonati, su edifici realizzati o adeguati dopo il 1984, a meno che la classificazione sismica non sia stata successivamente variata in senso sfavorevole.
La richiesta di contributo, redatta secondo la modulistica scaricabile dal sito www.regione.calabria.it/llpp nella sezione “Prevenzione rischio sismico” – “Interventi strutturali edifici privati”, dovrà pervenire, entro le ore 12,00 del 10 marzo 2017 al Comune di Cosenza – Ufficio Protocollo Generale- Piazza Eugenio Cenisio – 87100 COSENZA. Le richieste sono ammesse a contributo da parte della Regione Calabria fino all’esaurimento delle risorse.
La Regione formulerà e renderà pubblica, entro il 14 aprile 2017, la graduatoria provvisoria di priorità delle richieste. La pubblicazione avverrà sempre sul sito della Regione ( www.regione.calabria.it/llpp ,sezione “Prevenzione rischio sismico” – “Interventi strutturali edifici privati”). Il 15 maggio 2017, una volta acquisite e valutate eventuali controdeduzioni alla graduatoria provvisoria, sarà pubblicata la graduatoria definitiva.

Commenti