VIBO VALENTIA – I campioni d’Italia dell’Azimut Modena espugnano il Pala Valentia e sconfiggono la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia con il punteggio di 0-3. Gli emiliani tornano a vincere in Calabria dopo aver perso gli ultimi due precedenti al Pala Valentia. E proprio il palazzetto di casa, gremito da 2000 spettatori, si trasforma presto in una bolgia e le tribune giallorosse si impreziosiscono della presenza di 14 tifosi irriducibili modena a muro su thiagogialloblù. Coach Piazza schiera Orduna al palleggio, Vettori opposto, Holt e Le Roux al centro, Ngapeth e Petric di banda, Rossini libero. Coach Kantor risponde con Coscione al palleggio, Michalovic opposto, Barone e Costa al centro, Barreto Silva e Geiler di banda, Marra libero. Il match nelle prime fasi è equilibrato, ma Petric (MVP del match con 14 punti e uno stratosferico 80% in attacco) fa la differenza in battuta e scava il solco con Orduna bravissimo a giostrare il gioco. I giallorossi provano la rimonta, ma gli emiliani mantengono il vantaggio e vincono il set 21-25 dopo l’errore in battuta di Michalovic. Il secondo parziale si apre sempre con gli ospiti molto aggressivi in fase break e con il punto di Orduna (direttamente con una difesa che ricade nel campo avversario) che infiamma i gialloblu emiliani. Tra le fila di casa è Michalovic (autore di un’ottima partita con il 45% in attacco e 15 punti realizzati) il principale terminale offensivo anche in virtù delle condizioni fisiche non ottimali di Barreto Silva (il brasiliano comunque in campo, poi sostituito dalla metà del secondo set da Thiago Alves). Modena continua ad attaccare con continuità (61% a fine match in attacco) sia dal centro con Holt e Le Roux (78%), sia con il trio di palla alta (Vettori 55% finale, Ngapeth 50%), e conquista agevolmente anche il secondo set 21-25. Nel terzo set si vede un’altra Tonno Callipo con i giallorossi più aggressivi in fase break e dai nove metri (7 ace totali, 4 per Coscione). La squadra di Kantor vira avanti all’inizio, Petric recupera in difesa di piede un pallone impossibile e Ngapeth, con una giocata delle sue, lo trasforma in oro. Si gioca punto a punto con Modena che trova il break (14-16). Nel finale però la Tonno Callipo ruggisce a muro con Costa su Vettori e impatta nel punteggio salvo poi subire un altro break sul 21-23. E’ il guizzo finale per i modenesi che conquistano set e match dopo l’errore al servizio di Michalovic (23-25).

Manuel Coscione (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Abbiamo fatto una buona gara per alcuni tratti in tutti e tre i set, ma loro sono una squadra d’alta classifica e se lo meritano. Noi abbiamo sprecato nelle poche occasioni che ci hanno concesso, ma questo è il livello della SuperLega. In contrattacco potevamo gestire meglio alcune situazioni e per sorprenderli devi fare qualcosa di diverso”

Nemanja Petric (Modena Volley): “Vittoria fondamentale in un campo difficile. Siamo stati bravi a scendere in campo concentrati e ad aggredirli con la battuta. Ora dobbiamo essere più continui e mantenere questo livello di gioco perché ci attende una settimana intensa tra Champions e Campionato dove domenica prossima in casa contro Perugia sarà una battaglia”

Tabellino

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA – AZIMUT MODENA 0-3 (21-25, 21-25, 23-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA: Costa 8, Coscione 4, Geiler 8, Izzo, Michalovic 15, Barreto Silva 2, Barone 4, Alves Soares 3, Diamantini 2, Rejlek 2. Non entrati: Corrado, Maccarone, Torchia (L2). Allenatore: Kantor
AZIMUT MODENA: Petric 14, Orduna 1, Massari, Rossini (L), E. Ngapeth 13, Le Roux 8, Piano, Holt 7, Vettori 14. Non entrati: Cook, S. Ngapeth, Onwuelo, Salsi.
ARBITRI: Florian e Goitre
NOTE: spettatori 2000, incasso 13.000. Durata set: 26’, 26’, 27’. Tot. 79’

Commenti