Rende (Cs) – E’ Mons. Francesco Savino, Vescovo di Cassano all’Jonio, l’ospite del 76° seminario del progetto scientifico-didattico Pedagogia della R-Esistenza, giunto al suo sesto anno di attività formativa, che si terrà domani, venerdì 7 aprile alle 10.45, presso l’University Club dell’Università della Calabria. Dopo i saluti del Rettore Magnifico, Gino Mirocle Crisci, e del Direttore del Dipartimento di Lingue e Scienze dell’Educazione, Roberto Guarasci, i lavori del convegno saranno introdotti dal giornalista de Il Quotidiano del Sud, Michele Inserra, e coordinati dai docenti Unical, Giancarlo Costabile e Rossana Rossi, Presidente vicario dei Corsi di studi in Scienze dell’Educazione e Scienze Pedagogiche. La giornata ha come tema di discussione: Chiesa, Mezzogiorno e cultura della legalità. S.E. Savino sarà insignito di un riconoscimento universitario per la sua attività contro la cultura mafiosa e l’illegalità. “S.E. Francesco Savino, afferma Giancarlo Costabile, è un testimone di speranza, simbolo di una Chiesa impegnata concretamente a favore degli ultimi e dei deboli. La sua attività contro la cultura mafiosa e l’illegalità rappresenta per tutti noi uno straordinario punto di riferimento pedagogico e cristiano. Pedagogia della R-Esistenza, chiude Costabile, è un cammino educativo radicato nella cultura cristiana e nella pedagogia della Persona: questi modelli sono in grado di offrirci il nucleo teorico-pratico per costruire un’alternativa educativa alla società del presente, satura di violenze e conflitti”.

Commenti